Il suono è la sensazione che nasce nell'uomo quando una perturbazione meccanica si propaga in un mezzo elastico facendolo vibrare. Il suono contraddistingue tutta la nostra vita. Ogni minuto della nostra giornata si accompagna ad un suono, ad una melodia. La musica è la colonna sonora di ogni istante della nostra esistenza. Ogni uomo, ogni giorno, ogni minuto, ogni istante crea la propria playlist e condiziona le sue azioni e la sua libertà.

martedì 28 giugno 2011

Johnny Depp & Alice Copper



E' successo domenica 26 giugno, sul palco del '100 Club' di Londra: l'attore americano Johnny Depp, che non ha mai nascosto la sua passione per la musica, si è esibito alla chitarra affiancando durante un concerto il re dello 'shock rock' Alice Cooper. Cooper aveva in qualche modo annunciato l'imminente arrivo di Depp al pubblico, grazie a una foto dell'attore sullo sfondo della scenografia con la chitarra in mano. Poi il pirata 'Jack Sparrow' ha dimostrato la sua tecnica chitarristica in "I'm Eighteen", un singolo di Cooper che risale al 1970, e nella cover dei Pink Floyd "Another Brick In The Wall". Inutile sottolineare che i video rubati dai fan in visibilio, e postati su YouTube sono fra i più ricercati e cliccati.

lunedì 27 giugno 2011

Finalmente l'HARD ROCK CAFE'



E' il 1971 quando Hard Rock Cafe apre la sua prima location a Londra. 40 anni dopo Hard Rock sbarca a Firenze. Lunedi' 4 luglio e' la data annunciata per il Grand Opening della nuova sede di Hard Rock Cafe Firenze, in Piazza della Repubblica.

Per celebrare questo importante momento storico il brand offre alla citta' un concerto gratuito proprio in Piazza della Repubblica. Grande attesa dunque per il gruppo scozzese che ha venduto piu' di 32 milioni di dischi nel mondo: i Simple Minds. L'apertura del concerto e' stata affidata alla musica di DJ Ringo di Virgin Radio, ed alla stella inglese leader degli Starsailor, James Walsh.

All'insegna della valorizzazione della musica locale Hard Rock Cafe ha deciso di invitare ad aprire il concerto, la band toscana Marla Singer. Una scelta che conferma e sottolinea la volonta' del brand di dare spazio nella nuova sede fiorentina al rock italiano e locale.

Tornati sulle scene con l'album ''Tempi di Crisi'' nel 2010, i Marla Singer con Francesco Guasconi, voce, Alessandro Guasconi, basso, Cosimo ''Zanna'' Zanelli, cori e chitarre, Marco Gammarota alla batteria, sono ormai una delle band di punta del nuovo rock italiano.

Dopo la vittoria a Sanremo Rock nel 2003 e l'uscita del primo omonimo album nel 2004, i "Marla" hanno girato l'Italia in tour per un anno, suonando anche con The Cure, Alter Bridge, Moby, Chemical Brothers, Slipknot, Audioslave.

Hard Rock Cafe serba un rituale fortemente sentito in tutte le aperture delle nuove sedi: l'atteso guitar smash, la rottura a terra delle chitarre affidata ai rappresentanti della citta' e dell'Hard Rock. E' l'azione inaugurale, formato rock, per dare il via ufficiale alla nuova vita che il Cafe portera' alla citta'.

venerdì 17 giugno 2011

Il Grande Ritorno...


Oggi parliamo del prossimo futuro di una delle band progressive metal di maggior successo al mondo: i Dream Theater.

La band è infatti famosa e conosciuta dagli amanti e non del genere grazie anche alla qualità dei suoi componenti e ai progetti esterni a cui hanno preso parte.
Il chitarrista John Petrucci fu chiamato per sei volte come terzo componente dei G3, nel 2009 fu nominato come il "secondo miglior chitarrista metal di sempre" da Joel McIver nel suo libro The 100 Greatest Metal Guitarists e fu inserito nella lista "Top 10 Greatest Guitar Shredders of All Time" dalla GuitarOne. Mike Portnoy vinse invece 23 premi della rivista Modern Drummer ed è la seconda persona più giovane ad essere stata inserita nella Rock Drummer Hall of Fame, all'età di 37 anni. John Myung fu votato come The Greatest Bassist of All Time in un sondaggio di MusicRadar nel settembre 2010.

La band dopo essere stata destabilizzata dall'abbandono di Portnoy dopo 25 anni di onorata carriera e sostituito dal nuovo drummer Mike Mangini, hanno finalmente deciso il titolo del loro nuovo album.

Il disco, del quale per ora non si hanno grandi indicazioni ufficiali se non che sarà pubblicato nel prossimo settembre ed è attualmente in fase di missaggio a cura di Andy Wallace, è stato battezzato "A dramatic turn of events".

giovedì 16 giugno 2011

I Metallica abbracciano Lou Reed



Neanche i più accaniti e fantasiosi fans dei Metallica e dei Velvet Underground avrebbero mai immaginato che un giorno i loro idoli avrebbero mai potuto combinare qualcosa insieme...ebbene quel qualcosa è successo.
La rock band dei Metallica infatti ha completato un album con Lou Reed, ex frontman dei Velvet Underground appunto. La collaborazione tra la band heavy metal e il maestro dell'avanguardia musicale ha generato un album di 10 brani, descritto da Reed come "un matrimonio in paradiso".


Da quanto riportato dal sito 'MusicRoom showbiz', le tracce sono state registrate nel corso di diverse sessioni di registrazione nello studio privato della band di Los Angeles a San Francisco; il disco include canzoni scritte da Lou Reed, con la direzione musicale e gli accordi dei Metallica.
Lou ha detto alla rivista statunitense 'Rolling stone' che sapeva fin dal primo giorno che avrebbe funzionato, mentre il batterista dei Metallica, Lars Ulrich, era fortemente positivo alla collaborazione, sapendo già in partenza che l'attitudine all'improvvisazione di Lou avrebbe giovato alla band nel superare i propri confini musicali. Il nuovo progetto al momento non ha un titolo definitivo, ma due delle dieci canzoni si intitolano 'Mistress dread' e 'Pumping blood'.


I Metallica hanno poi dichiarato: "Era da quando, al Madison Square Garden nell'ottobre 2009, avevamo avuto il piacere di esibirci con Lou per il venticinquesimo anniversario della Rock And Roll Hall Of Fame che accarezzavamo l'idea di fare un disco insieme".

Quel momento è finalmente arrivato, restiamo tutti in trepida attesa per assaporare le note di questo inedito capolavoro.

martedì 14 giugno 2011

Auguri a Alan White


Era il 14 giugno del 1949, a Pelton nel nord dell'Inghilterra nacque Alan White; considerato da molti come uno dei più grandi batteristi rock di tutti i tempi. Musicista con grande esperienza, appare in oltre cinquanta album e grazie alla sua professionalità è ancora oggi fonte di ispirazione per musicisti ed appassionati.

Alan in realtà inizia da bambino a suonare il pianoforte, strumento comunque che non abbandonerà mai, ma scopre anzitempo che il ritmo si ripercuote dentro lui così da essere attratto dalla batteria. Si affaccia quindi, dopo brevi esperienze in gruppi minori, nel mondo musicale che conta, era infatti l'estate del 1968 quando si unì ai Ginger Baker Airforce, un nuovo gruppo fondato dall'ex batterista dei Cream e da altri famosi musicisti della scena musicale inglese tra cui Steve Winwood ex membro dei Traffic.

Nel 1969 Alan ha invece ricevuto quella telefonata che al momento pensava fosse uno scherzo, ma in realtà era John Lennon che lo chiamava chiedendogli se si volesse unire ai Plastic Ono Band ed il giorno dopo White si ritrovò seduto nelle coda di un aereo diretto a Toronto mentre discuteva di brani insieme a Lennon, Yoko Ono, Eric Clapton e Klaus Voorman, niente male verò? Anche perchè l'album prodotto dal gruppo "Live Peace in Toronto" vendette milioni di copie piazzandosi al numero 10 delle classifiche pop.

Nel 1972, quando ormai la sua carriera era all'apice, fu invitato ad unirsi agli Yes, gruppo considerato dagli esperti tra i principale esponenti del rock progressivo; si dice che White riuscì in soli tre giorni ad imparare il complesso repertorio della band, da li fu preso in prova pre tre mesi e da allora è apparso in tutti gli album degli Yes.
Oltre a suonare la batteria Alan ha anche suonato il pianoforte ed in alcuni brani ha partecipato come compositore.

lunedì 13 giugno 2011

Bentornati Red Hot!


Qualche tempo fa Chad Smith, batterista del gruppo rock statunitense Red Hot Chili Peppers,
rivelò nel corso di un’intervista che nelle intenzioni della band c’era l’idea di lanciare un nuovo album entro l' Agosto del 2011. E le indiscrezioni parlavano di un titolo che probabilmente avrebbe causato incubi alla loro etichetta discografica, e cioè “Dr Johnny Skinz’s Disproportionately Rambunctious Polar Express Machine-Head“.

Abbiamo già definito la tracklist ma non abbiamo ancora un titolo definitivo, siamo finalmente riusciti a creare una buona sinergia con il nostro nuovo chitarrista, Josh Klinghoffer. Avrete presto un assaggio di ciò che abbiamo in serbo per voi, abbiamo scritto i brani per un anno intero e siamo molto carichi, ve lo assicuro“, diceva Chad Smith.

Ma oggi che è finalmente arrivata la conferma ufficiale della nuova scaletta di brani dell'album alcune di quelle indiscrezioni sono state smentite: il loro ultimo lavoro avrà un titolo forse non troppo originale ma sicuramente più funzionale: “I’m With You”; e sarà il decimo album in studio per la band californiana, nata a Los Angeles nel 1983 e capitanata da Anthony Kiedis. Come nelle intenzioni il nuovo lavoro verrà pubblicato alla fine del mese di Agosto: il 30 per l’esattezza.

Ma per gustare un assaggio dell’album bisognerà aspettare solo fino alla metà di Luglio, dato che “I’m With You” verrà anticipato dal singolo “The Adventures Of Raindance Maggie” in uscita appunto il 18 Luglio.

Il nuovo album dei Red Hot Chili Peppers, che segue il fortunato “Stadium Arcadium“, doppio album di 28 tracce del 2006, è stato prodotto da Rick Rubin, celebre produttore statunitense che ha più volte collaborato con il gruppo (oltre che con artisti del calibro di Linkin Park, System of a Down e Metallica) alla realizzazione di vari progetti tra cui rientra anche l’album del 2006.

“I’m With You” sarà il primo album dei Red Hot senza la partecipazione di John Frusciante (oltre a “One Hot Minute“, album del 1995 in cui il chitarrista fu momentaneamente sostituito da Dave Navarro dei Jane’s Addiction), che ha lasciato il gruppo nel 2009 per dedicarsi alla carriera solista e che è stato ufficialmente rimpiazzato da Josh Klinghoffer, suo amico e collaboratore.

giovedì 9 giugno 2011

Kurt Cobain era stato scelto per Pulp Fiction:



In un’intervista concessa a GQ Courtney Love ha rivelato alcuni episodi e dettagli inediti del suo ex marito Kurt Cobain.
Sicuramente la notizia più interessante è che la cantante ha confermato che il frontman dei Nirvana era stato scelto da Quentin Tarantino per un ruolo nel film cult Pulp Fiction: “Vi siete mai chiesto perchè ha ringraziato Quentin nel retro di In Utero? Quentin gli chiese di interpretare la parte di Eric Stoltz [lo spacciatore di Vincent Vega] in Pulp Fiction.”
Quando le è stato chiesto se secondo lei Brad Pitt potrebbe interpretare Kurt in un film dedicato ai Nirvana la cantante ha rivelato un particolare intimo del suo ex marito: “Kurt aveva più presenza e più bellezza di Brad Pitt. Lui era un leader, era forte, infatti era dannatamente super dotato se proprio lo vuoi sapere.”


----------

In an interview in GQ Courtney Love has revealed some previously unpublished details of the episodes and her former husband Kurt Cobain.
Definitely the most interesting news is that the singer has confirmed that the Nirvana frontman had been chosen by Quentin Tarantino for a role in the cult film Pulp Fiction: "have you ever wondered why thanked Quentin in the back of In Utero? Quentin asked him to play Eric Stoltz [sleeper Vincent Vega] in Pulp Fiction. "
When asked if she could interpret Kurt Brad Pitt in a film dedicated to the Nirvana singer revealed a particular depths of her ex-husband: "Kurt had more presence and beauty of Brad Pitt. He was a leader, was strong, in fact, it was damn well-hung if you really want to know. "

mercoledì 8 giugno 2011

Axl Rose: pronti tanti pezzi da poter riempire 3 album



Sappiamo tutti la pazienza di cui i fan di Axl Rose si sono dovuti armare prima di poter ascoltare l’ultimo disco dei Guns ‘n Roses, Chinese Democracy.
Nessuno si aspettava quindi le rivelazioni del chitarrista della band DJ Ashba, il quale ha dichiarato che Axl ha già pronti tanti pezzi da poter riempire 3 album.
In un’intervista all’emittente australiana Triple M il musicista ha dichiarato che il cantante ha “tante grandi canzoni nella manica. Ha probabilmente tanto materiale registrato da poter riempire 3 dischi. Lui si siede al piano e suona. Allora io dico ‘Questa canzone è spettacolare. La gente la deve sentire’ e lui ‘Ah, è qualcosa su cui sto lavorando.’ Lui è un genio quando inizia a far musica e non vedo l’ora di sedermi con una chitarra acustica e scrivere. Lui ha quel dono che è molto, molto raro.”
Axl Rose ha stroncato sul nascere qualche mese fa le speranze di una
reunion dei Guns ‘n’ Roses nella loro formazione originale.



---------




We all know the patience of where fans of Axl Rose had to arm before you can listen to the latest album by Guns n ' Roses, Chinese Democracy.
No one expected the revelations of guitarist DJ Ashba, who stated that Axl has already prepared many pieces to fill 3 album.
In an interview on Australian radio station Triple M musician said that the singer has "many great songs in the English channel. Probably has as much recorded material to fill 3 hard disks. He sits at the piano and plays. Then I say, ' this song is spectacular. People must feel ' and he ' Ah, it's something I'm working on. ' He is a genius when it starts to make music and I can't wait to sit down with an acoustic guitar and writing. He's got that gift which is very, very rare. "
Axl Rose has nipped in the bud a few months ago the hopes of a reunion of Guns'n ' Roses in their original line-up.

martedì 7 giugno 2011

La classifica delle migliori copertine della storia del rock



Sono molte le copertine di dischi che hanno fatto la storia dell’arte oltre che della musica.
MusicRadar ha istituito un premio dedicato alla miglior copertina della storia del rock, rivolgendosi direttamente per la scelta a dei musicisti.
La copertina che si è imposta è quella storica di The Dark Side Of The Moon dei Pink Floyd, il celeberrimo prisma opera di George Hardie del design team Hipgnosis.
Sul podio anche Nevermind dei Nirvana e la copertina di Sgt Pepper’s Lonely Hearts Club Band dei Beatles, che hanno distaccato Clash, Iron Maiden e Joy Division.
Ecco la classifica completa delle migliori copertine di tutti i tempi:


Pink Floyd – The Dark Side Of The Moon
Nirvana – Nevermind
Beatles – Sgt Pepper’s Lonely Hearts Club Band
The Clash – London Calling
Rage Against The Machine – Rage Against The Machine
Iron Maiden – The Number Of the Beast
Beatles – Beatles (white album)
Joy Division – Unknown Pleasures
King Crimson – In The Court Of the Krimson King
Pink Floyd – Animals

lunedì 6 giugno 2011

Pink Floyd: da settembre ripubblicati tutti i dischi



Stanno per essere ripubblicati in versione rimasterizzata tutti i dischi del catalogo dei Pink Floyd.
La band ha risolto il contenzioso con la casa discografica EMI e ha annunciato una campagna di ripubblicazione intitolata Why Pink Floyd? che partirà il prossimo settembre.
Il 26 infatti usciranno tutti i 14 album rimasterizzati e con un nuovo packaging e lo stesso giorno verranno rese disponibili delle edizioni speciali del loro capolavoro The Dark Side Of The Moon.
A cavallo tra 2011 e 2012 saranno poi pubblicati in versione deluxe anche altri album della band, tra cui Wish You Were Here e The Wall.
Tutte le informazioni sul sito ufficiale dei Pink Floyd.



------------



Are to be reissued in remastered all disks on the Pink Floyd catalogue.
The band has resolved the dispute with the label EMI and announced a campaign of republication entitled Why Pink Floyd? that will start next September.
26 indeed leaving all 14 albums remastered and with a new packaging and on the same day will be made available for special editions of their masterpiece The Dark Side Of The Moon.
Between 2011 and 2012 will be published in the deluxe version also other albums by the band, including Wish You Were Here and The Wall.
All information on the official website.